mercoledì 13 dicembre 2017

Black Addiction cerotti per i punti neri Wycon

Chi non lotta contro le imperfezioni tipo i punti neri o cose simili alzi la mano e soprattutto mi sveli i magici trucchi che adotta!!!
Diciamo che i punti neri non sono proprio il mio tallone d'achille, ma tempo fa mi sono imbattuta in uno stand alla Wycon dove era presente la collezione "Black Addiction".
Si tratta di una serie di prodotti per la pelle al carbone vegetale, tra cui i cerotti per il naso di cui vi voglio parlare oggi.


La confezione dei Charcoal nose blackheads removal strips è in cartone nero con su scritto il marchio e il nome del prodotto. Sul retro troviamo una piccola descrizione in varie lingue e gli ingredienti.


All'interno della scatolina troviamo cinque bustine come queste, tutte argentate dove sopra si ripete il nome e dietro troviamo le istruzioni d'uso.


Questo è il cerotto presente nella confezione. Ovviamente il colore è nero, riprendendo il fatto che è a base di carbone vegetale.

Come già vi ho detto, fortunatamente non ho grandissimi problemi di punti neri, quindi per avere una maggior veridicità sulla recensione che sto per farvi, mi sono servita di un modello...il mio fidanzato!
Per fortuna è un ragazzo buono e si è prestato volentieri (diciamo) a questo test anti-punti neri.


Questa è la situazione del suo naso. Li ha sempre avuti, ma devo dire che da quando sta con me, la situazione è molto migliorata. Ciò nonostante è un piccolo cruccio che ha da sempre, e chi meglio di lui poteva aiutarmi in questo esperimento?? Volete sapere com'è andata?
Allora mettetevi comode e buona lettura!

FASE 1
Prima di tutto è necessario lavare il viso. E' importante non avere residui di trucco. Nel caso del mio fidanzato non c'era questo tipo di problema 😛

FASE 2
Bisogna inumidire la parte dove verrà applicato il cerotto. Il mio ragazzo ha bagnato bene il naso, e senza averlo asciugato sono andata ad applicarvi sopra il cerotto.


Mi sono assicurata che avesse aderito bene alla pelle in ogni punto.

Dopo l'applicazione è necessario tenerlo in posa per 10-15 minuti.
Durante questo tempo, il mio ragazzo mi riferiva che sentiva tirare molto, mano a mano che la zona asciugava.

FASE 3
Passati i 15 minuti ho rimosso il cerotto. Ha fatto un po di resistenza, sembrava quasi incollato al naso. E' un operazione che va fatta piano piano, senza fretta.
Il risultato?


Sul cerottino sono rimasti residui di sebo e qualche punto nero ma avrà fatto il suo lavoro per bene?



Come potete vedere dalla foto del "dopo" la risposta è ovviamente un no.
Il primo difetto che ho notato di questo cerotto è che non riesce a coprire bene l'intera zona del naso.
Lascia scoperta la punta, e il mio ragazzo ne ha molti anche li quindi non mi garantisce un risultato completo.
Comunque la cosa più deludente è il fatto che su dieci punti neri ne leva due. Ho chiesto al mio fidanzato di farmi da "cavia" proprio perché volevo testare bene il prodotto, vedere se era efficace seriamente, su un soggetto con molti ed evidenti punti neri.
Con questa review, posso dirvi che se avete di questi problemi, dovete rivolgervi ad altri prodotti, questo non è efficace.

La Beauty Scheda di    MakeUpStrass


NOME :            

Black Addiction Cerotti per punti neri

MARCA:

Wycon

DESCRIZIONE:

“Un kit ideale per rimuovere facilmente i punti neri riducendone la ricomparsa. Lo strip nose contiene attivi adsorbenti estratti dalla polvere di carbone. E’ delicato e non agisce in maniera invasiva, assorbendo l'eccesso di sebo cutaneo sulla pelle.”

PAO:

38 mesi

INCI:

WATER, POLYVINYL, ALCOHOL, PROPYLENE GLYCOL, HAMAMELIS VIRGINIANA (WITCH HAZEL) EXTRACT, CHARCOAL POWDER, HYDROXYETHYLCELLULOSE, ALLANTOIN, MELALEUCA ALTERNIFOLIA (TEA TREE) LEAF OIL.

QUANTITA’:

5 cerotti monouso

PREZZO:

3.90€



Ragazze questo è tutto!
Voi avete il problema dei punti neri?
Che rimedi utilizzate per questo problema?
Fatemi sapere nei commenti!

Un bacione!






10 commenti:

  1. Insomma non ne vale la pena. Buono a sapersi.
    E complimenti al fidanzato che si è prestato all'esperimento ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è stato davvero buono e paziente! Non hanno apportato nessun risultato significante quindi no, non ne vale la pena!

      Elimina
  2. A me piacciono tanto invece questi cerottini di wycon ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Su di te danno un buon risultato?
      Sul mio ragazzo non hanno sortito alcun effetto purtroppo...

      Elimina
  3. Ciao! Che peccato per questi cerottini!!! Io non li compro spesso perchè so che non funzionano tantissimo e capisco il tuo ragazzo con questo problema. Ho scoperto l'olio indiano purificante e il metodo dello skin gritting...mi trovo bene e ho notato che aiuta a rimuoverli. Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cinzia! Il metodo dello skin gritting l'ho provato anche io e lo faccio ogni per avere la pelle più liscia e nutrita, ma non mi funziona molto come metodo purificante per i punti neri. Che olio indiano usi? Sono curiosa!

      Elimina
  4. Anche a me come a Federica son piaciuti. L'unica cosa che posso dirti è di far aprire i pori tenendo per un po' un panno inumidito con acqua calda. Io faccio così con tutti i cerottini, e ok, non eliminano tutto ma qualcosa in più se la portano via :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio della dritta Pier, proverò sicuramente a dilatare prima i pori! Spero che il risultato sia migliore!
      Baci

      Elimina
  5. Su di me purtroppo non c'è cerottino che tenga, l'unica è una bella pulizia del viso! Non ho mai provato però questi cerottini al carbone di nuova generazione, chissà che su di me non facciano qualcosa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo anche de di nuova generazione hanno fatto poco sul mio ragazzo...anche io sono più per la bella e sana pulizia del viso!!

      Elimina

mercoledì 13 dicembre 2017

Black Addiction cerotti per i punti neri Wycon


Chi non lotta contro le imperfezioni tipo i punti neri o cose simili alzi la mano e soprattutto mi sveli i magici trucchi che adotta!!!
Diciamo che i punti neri non sono proprio il mio tallone d'achille, ma tempo fa mi sono imbattuta in uno stand alla Wycon dove era presente la collezione "Black Addiction".
Si tratta di una serie di prodotti per la pelle al carbone vegetale, tra cui i cerotti per il naso di cui vi voglio parlare oggi.


La confezione dei Charcoal nose blackheads removal strips è in cartone nero con su scritto il marchio e il nome del prodotto. Sul retro troviamo una piccola descrizione in varie lingue e gli ingredienti.


All'interno della scatolina troviamo cinque bustine come queste, tutte argentate dove sopra si ripete il nome e dietro troviamo le istruzioni d'uso.


Questo è il cerotto presente nella confezione. Ovviamente il colore è nero, riprendendo il fatto che è a base di carbone vegetale.

Come già vi ho detto, fortunatamente non ho grandissimi problemi di punti neri, quindi per avere una maggior veridicità sulla recensione che sto per farvi, mi sono servita di un modello...il mio fidanzato!
Per fortuna è un ragazzo buono e si è prestato volentieri (diciamo) a questo test anti-punti neri.


Questa è la situazione del suo naso. Li ha sempre avuti, ma devo dire che da quando sta con me, la situazione è molto migliorata. Ciò nonostante è un piccolo cruccio che ha da sempre, e chi meglio di lui poteva aiutarmi in questo esperimento?? Volete sapere com'è andata?
Allora mettetevi comode e buona lettura!

FASE 1
Prima di tutto è necessario lavare il viso. E' importante non avere residui di trucco. Nel caso del mio fidanzato non c'era questo tipo di problema 😛

FASE 2
Bisogna inumidire la parte dove verrà applicato il cerotto. Il mio ragazzo ha bagnato bene il naso, e senza averlo asciugato sono andata ad applicarvi sopra il cerotto.


Mi sono assicurata che avesse aderito bene alla pelle in ogni punto.

Dopo l'applicazione è necessario tenerlo in posa per 10-15 minuti.
Durante questo tempo, il mio ragazzo mi riferiva che sentiva tirare molto, mano a mano che la zona asciugava.

FASE 3
Passati i 15 minuti ho rimosso il cerotto. Ha fatto un po di resistenza, sembrava quasi incollato al naso. E' un operazione che va fatta piano piano, senza fretta.
Il risultato?


Sul cerottino sono rimasti residui di sebo e qualche punto nero ma avrà fatto il suo lavoro per bene?



Come potete vedere dalla foto del "dopo" la risposta è ovviamente un no.
Il primo difetto che ho notato di questo cerotto è che non riesce a coprire bene l'intera zona del naso.
Lascia scoperta la punta, e il mio ragazzo ne ha molti anche li quindi non mi garantisce un risultato completo.
Comunque la cosa più deludente è il fatto che su dieci punti neri ne leva due. Ho chiesto al mio fidanzato di farmi da "cavia" proprio perché volevo testare bene il prodotto, vedere se era efficace seriamente, su un soggetto con molti ed evidenti punti neri.
Con questa review, posso dirvi che se avete di questi problemi, dovete rivolgervi ad altri prodotti, questo non è efficace.

La Beauty Scheda di    MakeUpStrass


NOME :            

Black Addiction Cerotti per punti neri

MARCA:

Wycon

DESCRIZIONE:

“Un kit ideale per rimuovere facilmente i punti neri riducendone la ricomparsa. Lo strip nose contiene attivi adsorbenti estratti dalla polvere di carbone. E’ delicato e non agisce in maniera invasiva, assorbendo l'eccesso di sebo cutaneo sulla pelle.”

PAO:

38 mesi

INCI:

WATER, POLYVINYL, ALCOHOL, PROPYLENE GLYCOL, HAMAMELIS VIRGINIANA (WITCH HAZEL) EXTRACT, CHARCOAL POWDER, HYDROXYETHYLCELLULOSE, ALLANTOIN, MELALEUCA ALTERNIFOLIA (TEA TREE) LEAF OIL.

QUANTITA’:

5 cerotti monouso

PREZZO:

3.90€



Ragazze questo è tutto!
Voi avete il problema dei punti neri?
Che rimedi utilizzate per questo problema?
Fatemi sapere nei commenti!

Un bacione!






10 commenti on "Black Addiction cerotti per i punti neri Wycon"

LaDama Bianca on 13 dicembre 2017 12:30 ha detto...

Insomma non ne vale la pena. Buono a sapersi.
E complimenti al fidanzato che si è prestato all'esperimento ;)

Federica. on 13 dicembre 2017 12:48 ha detto...

A me piacciono tanto invece questi cerottini di wycon ;)

Cinzia Fiorellina on 13 dicembre 2017 15:34 ha detto...

Ciao! Che peccato per questi cerottini!!! Io non li compro spesso perchè so che non funzionano tantissimo e capisco il tuo ragazzo con questo problema. Ho scoperto l'olio indiano purificante e il metodo dello skin gritting...mi trovo bene e ho notato che aiuta a rimuoverli. Un bacione

Pier(ef)fect on 13 dicembre 2017 17:34 ha detto...

Anche a me come a Federica son piaciuti. L'unica cosa che posso dirti è di far aprire i pori tenendo per un po' un panno inumidito con acqua calda. Io faccio così con tutti i cerottini, e ok, non eliminano tutto ma qualcosa in più se la portano via :)

Sara fatina on 13 dicembre 2017 22:54 ha detto...

Su di me purtroppo non c'è cerottino che tenga, l'unica è una bella pulizia del viso! Non ho mai provato però questi cerottini al carbone di nuova generazione, chissà che su di me non facciano qualcosa :)

Emanuela Anguillesi on 26 dicembre 2017 13:45 ha detto...

Si è stato davvero buono e paziente! Non hanno apportato nessun risultato significante quindi no, non ne vale la pena!

Emanuela Anguillesi on 26 dicembre 2017 13:45 ha detto...

Davvero? Su di te danno un buon risultato?
Sul mio ragazzo non hanno sortito alcun effetto purtroppo...

Emanuela Anguillesi on 26 dicembre 2017 13:48 ha detto...

Ciao Cinzia! Il metodo dello skin gritting l'ho provato anche io e lo faccio ogni per avere la pelle più liscia e nutrita, ma non mi funziona molto come metodo purificante per i punti neri. Che olio indiano usi? Sono curiosa!

Emanuela Anguillesi on 26 dicembre 2017 13:50 ha detto...

Ti ringrazio della dritta Pier, proverò sicuramente a dilatare prima i pori! Spero che il risultato sia migliore!
Baci

Emanuela Anguillesi on 26 dicembre 2017 13:57 ha detto...

Purtroppo anche de di nuova generazione hanno fatto poco sul mio ragazzo...anche io sono più per la bella e sana pulizia del viso!!

Posta un commento